Sigilli al velodromo di Montichiari: ciclismo su pista fermo ai box

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La Questura di Brescia mette fine all'incresciosa situazione del Velodromo di Montichiari.
Da ieri il ciclismo perde, nell'indifferenza di chi avrebbe dovuto mantenere a norma la struttura, l'unico impianto nazionale al coperto, punto di ritrovo e di allenamento dei nostri azzurri e azzurre della pista.
E adesso? si stanno domandando i nostri atleti?

"Il sequestro preventivo - riporta brescia.corriere.it - è scattato perché stando agli inquirenti non sarebbero state rispettate le norme riguardanti il certificato di prevenzione incendi e in generale gli aspetti legati alla sicurezza della struttura. Le condizioni del velodromo insomma sono finite sotto la lente della procura. Peraltro da mesi il Comune di Montichiari aveva sollevato il problema della copertura minata dalle infiltrazioni di acqua. Ora il sequestro e l’inchiesta.

"L’Assessore allo Sport del Comune di Montichiari Mauro Tomasoni ha confermato: “La Procura ha bloccato la struttura del velodromo a causa della pratica antincendio. Nel mese di maggio, durante una manifestazione dedicata ai tatuaggi, i vigili del fuoco hanno rilevato alcune criticità, verbalizzando quali migliorie e quali interventi doveva effettuare il Comune. Noi abbiamo seguito le loro indicazioni e predisposto gli interventi necessari ed il 12 luglio abbiamo consegnato la documentazione al comandante dei Vigili del Fuoco. Purtroppo il certificato che aspettavamo non è ancora stato riconsegnato: il nostro sindaco Fraccaro ha in programma domani un incontro proprio con il Comandante dei Vigili del Fuoco per cercare di sbloccare la situazione. Noi speriamo che il problema possa essere risolto già domani o comunque nel giro di un paio di giorni”, queste le parole dell’assessore rilasciate a Tuttobiciweb."

Adesso speriamo che la Procura individui i colpoveloi e li condanni duramente e, allo stesso tempo, il nuovo Governo prenda atto del problema e metta a disposizione i fondi per ripristinare al più presto il velodromo, mettendo l'impianto in gestione a persone competenti e responsabili.

Un Velodromo "all'Italiana" mette in ginocchio il ciclismo su pista

 

 pettinati

Keyword

Category

Author

Tag

no-doping
si-salvaciclisti
no-violenza
no-razzismo
Cicliste.eu © 2018 - PROMOITALIA [PETTINATI COMMUNICATION]