mondositiscommesse

Silvia non ce l'ha fatta

Silvia non ce l'ha fatta

Le speranze finiscono con questa brutta notizia. Sapevano delle gravissime condizioni della ragazzina e della morte cerebrale ma speravamo che l'aiuto della respirazione artificiale le potesse dare una possibilità.
La triste notizia è arrivata stamani dalla società informata dalla famiglia che sembra abbia chiesto alla squadra di andare a gareggiare domenica nelle Marche in nome di Silvia.

Una giovane vita spezzata dalla maledetta fretta e disattenzione di un'automobilista che l'ha centrata e gettata per terra. Una vita spezzata, una famiglia distrutta, il movimento del ciclismo in ginocchio a piangere la "sua" Silvia, ennesima vittima giornaliera di una strage alla quale dobbiamo mettere una fine.

Lunedì ho appuntamento con con l'addetta stampa di AFVS - Associazione Familiari e Vittime della Strada basta sangue sulle strade ONLUS - per descrivere nei dettagli la mia proposta da presentare con immediatezza al Legislatore, finora impegnato in altre vicende meno gravi e mortali.

La stessa proposta la presenterò ad ASI NAZIONALE, ente di promozione sociale e sportiva, con il quale siamo affiliati e in buonissimi rapporti di collaborazione. Ne parlerò anche con il presidente FCI Dagnoni, che ringrazio pubblicamente per avermi risposto ieri sera e per la sua disponibilità e umanità per questa brutta vicenda.

Incommentabili i vari giornali e siti web che da due giorni danno notizia della prematura morte della ragazzina, pubblicando nome, cognome e foto.

Bisogna dire BASTA al ciclisticidio, senza diplomazia e senza rispetto per chi ignora il problema e si gira dall'altra parte.

La nostra redazione e tutte le nostre cicliste e testimonail si stringono al dolore della famiglia.
Riposa in pace.

Walter Pettinati

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email

Related Articles