Cicliste.eu: Aziende, vi spiego perché dovreste investire nei Team di ciclismo femminile

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Inesorabilmente, ogni anno, sempre più team di ciclismo femminile sono costretti a chiudere i battenti oppure, nel migliore dei casi, a ridurre, a malincuore, le loro attività.
La crisi economica, che sta attanagliando il nostro paese, integrata da una discutibile gestione manageriale della nostra Federciclismo e dei suoi fidi Comitati, sta mettendo a dura prova tutto il ciclismo. I team sono poco supportati anche dalle Istituzioni regionali e locali: mancano le piste all’aperto e al coperto, strade sicure per gli allenamenti e i ciclodromi. Le nostre migliori interpreti, dipendenti dei Corpi di Stato, sono costrette a gareggiare con i team stranieri.

Add a comment

Leggi tutto: Cicliste.eu: Aziende, vi spiego perché dovreste...

L'UCI conferma: niente doppio tesseramento ma...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Il “caso Bertizzolo”, pur sapendo da mesi che sarebbe potuto accadere, mi ha portato ad aprire un’indagine giornalistica per fare chiarezza sulla normativa istituita dalla UCI con la riforma, studiata per professionalizzare il ciclismo femminile, tenuta nascosta dalle nostre Istituzioni, per poi amaramente esplodere con l’esclusione della stessa Bertizzolo dal Team Movistar, le cui motivazione le troveremo nella risposta Uni.
A seguito della vicenda Bertizzolo, visto che la Spagna ha attuato le disposizioni di legge, attive anche in Italia, che vietano il doppio contratto dipendente per gli Statali, mi sono chiesto che fine avrebbero fatto il resto delle nostre cicliste appartenenti ai Corpi di Stato, considerato che la riforma UCI, dal 1 gennaio 2020, escluda i doppi tesseramenti. Per capire meglio e dare la giusta informazione ho preferito contattare direttamente l’UCI, chiedendo loro spiegazioni.

Add a comment

Leggi tutto: L'UCI conferma: niente doppio tesseramento ma...

Ciclisticidio: intervenga Mattarella o si organizzi una grande manifestazione Nazionale

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Federciclismo evidenzia il lavoro svolto, l’ACCPI scrive al presidente della Repubblica: tutto molto bello ma quanto utile?
Con un articolo pubblicato sul proprio sito web (clicca qui), la Federciclismo mette in evidenza il lavoro svolto in favore della sicurezza dei ciclisti. Un articolo che sa di giustificazione per tutto quello che accade ogni giorno sulle strade italiane che vedono crescere gli incidenti anche mortali di ciclisti.

Add a comment

Leggi tutto: Ciclisticidio: intervenga Mattarella o si...

La riforma UCI blocca il doppio tesseramento per i Team World Tour

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Le cicliste Italiane sono chiamate ad una amara scelta: rimanere dilettanti nei Corpi di Stato e non partecipare al Women's World Tour oppure licenziarsi dai Corpi di Stato per rimanere dilettanti e partecipare alle prestigiose gare WWT?
Alessandra Cappellotto e Renato Di Rocco sapevano a cosa sarebbero andate incontro le nostre atlete ma nulla hanno fatto contro la giusta (a mio avviso) riforma dell’UCI.

Add a comment

Leggi tutto: La riforma UCI blocca il doppio tesseramento per...

Metoo Italia, la Procura Federale archivia il caso

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Con riferimento al fascicolo di indagine n. 15/2019 avente ad oggetto presunte condotte illecite poste in essere ai danni di atlete tesserate con la FCI, iscritto a seguito di numerosi articoli di stampa relativi al fenomeno così detto "Me Too", si rende noto che, a seguito delle indagini svolte, compendiate nella documentazione acquisita e nelle dichiarazioni rese dai soggetti auditi ed informati dei fatti, la Procura federale ha formalizzato avviso di conclusione delle indagini con intendimento di archiviazione ritualmente comunicato alla Procura generale dello Sport presso il CONI la quale, in data 24 ottobre 2019, in condivisione della medesima, ha autorizzato l'archiviazione."

Add a comment

Ciclismo femminile Azzurro sotto inchiesta: Maila Andreotti ascoltata in Procura, Di Rocco trema...

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Maila Andreotti, plurimedagliata del Keirin, lascia il ciclismo delusa e amareggiata. La giovane friulana, intervistata dal Corriere della Sera, ha fatto dichiarazioni precise che hanno abbattuto il muro d'omertà che sembra regnare nell'ambiente azzurro. Tali dichiarazioni potrebbero portare allo scoperto nuovi nomi di ragazze e di un sistema consolidato.
Le indagini, come avevamo anticipato nel nostro articolo "MeTooCycling Italy" del 13 settembre, sono proseguite, lente, ma intrepide. La Procura ha ascoltato Maila Andreotti, la giovane ciclista che, suo malgrado, ha portato alla luce questa vicenda.

Add a comment

Leggi tutto: Ciclismo femminile Azzurro sotto inchiesta:...

Keyword

Category

Author

Tag