Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Walter Pettinati, presidente del team cicliste.eu: "La salute e la sicurezza delle ragazze prima di ogni cosa. Tutte le nostre cicliste che ne faranno richiesta saranno dotate di questa sensazionale soluzione tecnologica salva vita."
Che cosa accomuna lo sportivo che gareggia ad un ciclista amatore o ad un cicloturista, che magari si muove da solo, per passione o per business, o ad un comune utilizzatore delle due ruote cittadino ? Il bisogno di protezione, intesa come safety, quindi incolumità fisica, essendo tutti esposti, sia pur con un grado diverso, al rischio di un’emergenza, un pericolo.
Nasce da questa esigenza il prodotto RISPETTA IL CICLISTA che permette l’identificazione univoca della persona, associata ad un ventaglio di dati personali, tra cui i contatti da chiamare, e dati clinici come ad esempio allergie, malattie, terapie, patologie, vaccinazioni.. rendendo queste preziose informazioni disponibili in modo rapido e semplice al soccorritore in caso di emergenza, di pericolo o di imprevisto rischioso.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Cicliste.eu - Promoitalia, con la riaffiliazione ad ASI, rafforza la sua presenza su tutto il territorio nazionale offrendo a tutte le ragazze/donne che amano pedalare, ma che sono sprovviste del tesseramento obbligatorio per uscire con la bici da corsa o mountain bike, lo speciale tesseramento ASI con tanto di copertura assicurativa.

La nostra proposta prevede due tessere, entrambe integrate di copertura assicurativa:

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Questa mattina la "nostra" Barbara Relitti, responsabile di Cicliste.eu Point Grosseto, è stata ricevuta dal Sindaco del Comune di Grosseto Sig. Antonfrancesco Vivarelli Colonna al quale ha presentato la campagna "Io rispetto il ciclista" ideata e promossa dal Sig. Marco Cavorso, delegato ACCPI alla Sicurezza Stradale, Maurizio Fondriest e Paola Gianotti, fondatori dell'omonima associazione sita in Firenze, che prevede il posizionamento dei cartelli "salvaciclisti" nelle strade dei comuni italiani.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Le cicliste.eu sono sollecitate a prendere atto di questa decisione per collaborare nei loro Comuni di residenza affinché si possa coinvolgere le amministrazioni a installare i cartelli "SalvaCiclisti".
A seguito del piacevole colloquio telefonico di questa mattina, intercorso con il Sig. Marco Cavorso, delegato ACCPI alla Sicurezza Stradale, la nostra associazione sportiva e sociale PROMOITALIA ha deliberato all'unanimità di aderire alla campagna di sensibilizzazione e informazione per la sicurezza stradale "IO RISPETTO IL CICLISTA", ideata dallo stesso Marco Cavorso, Maurizio Fondriest e Paola Gianotti fondatori dell'omonima associazione sita in Firenze, che prevede il posizionamento dei cartelli "salvaciclisti" nelle strade dei comuni italiani.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Domenica 12 gennaio la FIAB di Pescara ha organizzato un evento denominato "Rendi la tua bici riconoscibile". La nostra Maura Di Giacomandrea ha presenziato cicliste.eu ostiliomobili alla presentazione del progetto che propone la punzonatura del telaio della bicicletta con il proprio codice fiscale. "Un deterrente per allontanare eventuali malintenzionati dalle nostre bici - dichiara Maura - l’iscrizione viene trascritta in un registro comunale disponibile alle forze dell’ordine."

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Inesorabilmente, ogni anno, sempre più team di ciclismo femminile sono costretti a chiudere i battenti oppure, nel migliore dei casi, a ridurre, a malincuore, le loro attività.
La crisi economica, che sta attanagliando il nostro paese, integrata da una discutibile gestione manageriale della nostra Federciclismo e dei suoi fidi Comitati, sta mettendo a dura prova tutto il ciclismo. I team sono poco supportati anche dalle Istituzioni regionali e locali: mancano le piste all’aperto e al coperto, strade sicure per gli allenamenti e i ciclodromi. Le nostre migliori interpreti, dipendenti dei Corpi di Stato, sono costrette a gareggiare con i team stranieri.

Add a comment

"); }); function submit_form_399() { jQuery("#GSearch399 form").submit(); }

Keyword

Category

Author

Tag