logo cicliste app logo

logo

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Ogni giorno gli amanti delle due ruote scendono in strada per praticare la loro passione. Ogni giorno, in Italia, milioni di persone inforcano la bicicletta e partono… per andare a lavoro, per fare una semplice girata oppure per fare allenamento ma non sanno se tornano a casa sani e salvi. Ogni 35 ore un ciclista muore!
Ogni giorno tanti, troppi, incidenti, che si potrebbero evitare, stroncano i sogni di tante ragazze e la loro felicità di donne.
L’amore per le due ruote è così forte e profondo che i ciclisti sfidano, con la massima attenzione, rischi e pericoli pur di soddisfarla, ma non basta. E’ arrivato il momento di dire basta!

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sempre con Voi! ... e con tutti gli appassionati di ciclismo!
A meno di un anno dall'esordio, l'applicazione di cicliste.eu si rinnova e si presenta ai nastri di partenza della nuova stagione con nuove caratteristiche. Infatti, con questo aggiornamento, troverete l'aggiunta di nuovo menu di navigazione che vi permetterà di fruire i contenuti di "Radio Ciclismo", musica e news live insieme a tutte le storie ondemand delle cicliste intervistate e raccontate da due umanoidi che si alternano il lavoro tra domande e risposte.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Secondo i dati ISTAT (Istituto Nazionale di Statistica) del 2017, circa 16mila ciclisti sono stati coinvolti in incidenti stradali; di questi, 254 hanno perso la vita. Non ci si riferisce solo a ciclisti professionisti o agonisti, ma anche a tutti i cittadini che prediligono la bicicletta come mezzo di trasporto: siamo tutti coinvolti.

Add a comment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Al giorno d’oggi, si gareggia puntando al risultato, non prestando attenzione alla crescita personale, e molto spesso, viene tralasciata anche la salute.
Così, con l’aiuto del dottor Buracchi, nutrizionista e psicologo, e grazie alla testimonianza di una giovane atleta (anonima) che ci ha aperto il suo diario e grazie a lei che abbiamo potuto iniziare a trattare il tema dell’anoressia, malattia ancora, purtroppo, sottovalutata.

Add a comment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il video della vittoria azzurra del quartetto Juniores al recente Campionato del Mondo di categoria ha superato i 3.500.000 persone raggiunte e oltre 1.200.000 visualizzazioni.
E chi le ferma più le nostre eroine? dopo aver doppiato il Mondo intero le ragazze di Salvoldi continuano a volare, questa volta, sulla pista mediatica. Ignorate dai grandi media, il video della loro vittoria continua a coinvolgere il popolo sportivo del web e non solo, mietendo numeri mai visti, solo, forse, per il disinteresse di chi dovrebbe valorizzarle.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Da tempo mi occupo di comunicazione e web marketing con aziende e sport femminile attraverso i miei portali www.calciodonne.it & www.cicliste.eu
A differenza del calcio, le donne del ciclismo vincono Europei e Mondiali a ripetizione. I successi si alternano con quella naturalezza che ci fanno dimenticare quanti sacrifici e rinunce sostengono le ragazze per primeggiare in ogni competizione.

Add a comment

Pagina 1 di 6