Federica Venturelli TRICOLORE su Marta Pavesi

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

La corsa Esordienti Donne primo anno ha premiato lo spunto vincente della cremonese di San Bassano Federica Venturelli (Cicli Fiorin), che ha avuto la meglio sulla corregionale Marta Pavesi (lecchese della Valcar Pbm), a cui va il merito di aver infiammato la gara sulla salita del Ponte dei Servi, inserita nel circuito finale.
Sul terzo gradino del podio è salita un’atleta di casa, la portacolori del Velo Sport Mezzocorona Sara Piffer, trentina di Palù di Giovo, il paese dei Moser e del due volte vincitore del Giro d’Italia Gilberto Simoni. Il piccolo paese della Val di Cembra, la capitale nazionale delle due ruote, ora può brindare anche anche a una medaglia tricolore femminile.

Erano 126 (di cui 114 partenti) le iscritte alla prima corsa dei Campionati Italiani, quella riservata alle classe 2005, partite da Fiavé e chiamate a coprire 42,1 chilometri, distribuiti su quattro tornate del circuito ondulato della “Val Lomasone” e su un giro del circuito “Delle Terme”. Quest’ultimo, al pari delle passate due edizioni, è caratterizzato dalla salita del Ponte dei Servi, confermatasi giudice supremo di gara. Il gruppo è rimasto compatto fino al primo transito sul rettilineo d’arrivo di via Cesare Battisti a Ponte Arche, nel cuore del comune di Comano Terme, leggermente allungato.

A quel punto mancavano ancora 6,5 chilometri all’arrivo, con un tratto in leggera ascesa a precedere un impegnativo strappo di 1000 metri: nel tratto più duro della salita è arrivato l’attacco di Marta Pavesi, una delle principali candidate al titolo, che è riuscita a prendere qualche metro di vantaggio, poi raggiunta da Federica Venturelli. Poco più dietro la trentina Sara Piffer, che ha scollinato con una manciata di secondi di distacco.

Nella successiva discesa, la situazione è rimasta immutata, con le atlete chiamate a percorrere gli ultimi 1500 metri, tutti pianeggianti. Marta Pavesi ha provato l’allungo, prontamente stoppata dalla Venturelli, che ha poi interpretato al meglio la volata conclusiva, studiata a tavolino con il proprio allenatore Daniele Fiorin. Per la cremonese è così arrivata la seconda maglia tricolore della stagione dopo quella conquistata nel ciclocross in gennaio, a conferma delle qualità della promettente atleta lombarda.

Marta Pavesi può comunque gioire dal secondo gradino del podio, così come Sara Piffer, che ha regalato la gioia della medaglia al Trentino e al caloroso pubblico di casa, brava a resistere all’estremo tentativo di rimonta di Tanya Donati (Ciclistica Bordighera) e di Chiara Marcon (Young Team Arcada), quarta e quinta classificata. Più dietro, a 30” dalla vincitrice, il secondo gruppetto inseguitore, regolato da Vanessa Benuzzi del Team Nuvolento.

ORDINE D'ARRIVO:
1. Federica Venturelli (Gs Cicli Fiorin) Km. 42,100 in 1h18’39”, media 32,117;
2. Marta Pavesi (Valcar Pbm) st;
3. Sara Piffer (Velo Sport Mezzocorona) a 19”;
4. Tanya Donati (Ciclistica Bordighera) st;
5. Chiara Marcon (Gs Young Team Arcade) st;
6. Vanessa Benuzzi (Team Nuvolento) a 30”;
7. Ilaria Prevedella (Sc Leandro Faggin) st;
8. Valentina Zanzi (Re Artù Factory Team) st;
9. Camilla Locatelli (Valcar Pbm) st;
10. Elettra Paganelli (Gs Cicli Fiorin) st.

Author: ciclisteEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Keyword

Category

Author

Tag