Don’t Stop Veronika Widmann Now!

Non fermatela no! Artefice di una bellissima scalata sul palco del Mercedes-Benz UCI World Cup 2018, la bolzanina Veronika Widmann (FS Funn) ci racconta la sua emozionante terza prova a Leogang conclusasi con un ottavo posto che suona come una conferma.

12 giugno 2018 - È una vera e propria scalata quella che ha realizzato fino ad ora la downhiller Veronika Widmann sul circuito Mercedes-Benz UCI World Cup 2018! La portacolori della FS Funn, partita con un quattordicesimo posto nella prima prova croata di Losinj (21-22 aprile), è riuscita a guadagnare splendidamente la Top 10 nelle due successive. Un decimo piazzamento sul palco scozzese di Fort William il 2-3 giugno e, una settimana dopo, un ottavo conquistato su quello austriaco di Leogang confermano così la buona condizione atletica della rider bolzanina, che, in vista del prossimo round in Val di Sole dal 6 all’8 luglio, ci racconta le sue emozionanti giornate di Coppa del Mondo del weekend appena trascorso.

Ci racconti com’è andato il tuo weekend austriaco?
La gara di Leogang era solo una settimana dopo la gara di Coppa del Mondo a Fort William in Scozia, dove ero arrivata 10^. Un risultato che per me era già bellissimo e che mi dava tanto coraggio.
Il viaggio dalla Gran Bretagna all’Austria è stato lungo e faticoso, con due giorni secchi di macchina. Siamo arrivati comunque motivati e gasati per quello che ci aspettava a Leogang.
Il percorso era duro e veloce, ma anche molto tecnico e la pioggia del primo giorno di prove non lo faceva certo più facile.

Le qualificazioni
Eravamo abbastanza donne (circa 45). Tante, per il fatto che si qualificavano solo in 15 per la finale di domenica e qualificarsi non era affatto facile perché c’erano tante ragazze forti. Però è andato tutto bene e mi sono qualificata in 7^ posizione.
Ero super felice e pronta per il finale, il giorno dopo non vedevo l'ora di correre.

La preparazione per il gran finale
Lungo il percorso c'era tantissima gente che ci guardava, tra loro anche mia mamma e mio fratello. Sapevo che sarebbero venuti a vedere la mia gara, il che mi faceva sentire un po’ nervosa.
Dopo le ultime due discese di prove al mattino, alle ore 12:30 sarebbe iniziata la gara per noi Donne Élite. In preparazione, ascoltavo le mie canzoni di pre gara e ripassavo il percorso, ripercorrendolo nella mia testa.
Un minuto prima dello start sono salita per raggiungere il casello di partenza. A 10 secondi mi sono alzata in posizione e a meno 5 sono partita.

La gara
Giá all’inizio della mia corsa sentivo un po’ di tensione che mi ha fatto fare qualche piccolo errore e perdere qualche secondo. Ciò nonostante continuavo a dirmi di continuare e di non rischiare troppo col rischio di finire per terra.
Alla fine è andato tutto bene, sono arrivata in fondo chiudendo con il miglior tempo tra le ragazze che erano giá scese. Significava posizione scottante per me. Dopo di me sarebbero scese, infatti, le ragazze più forti che ovviamente puntavano ad abbassare il mio tempo di qualche altro secondo. Ma alla fine ho mantenuto l’8° posto.

Toglici una curiosità… che musica ascolti nel pre gara?
Allora una canzone che mi gasa tanto é dei Queen “Don't stop me now”.

Sei soddisfatta del risultato?
Ho un po’ di amaro in bocca per quegli errori che ho fatto, ma in generale so di essere sulla via giusta.

Qual è il tuo prossimo appuntamento?
La prossima gara di Coppa sará a casa, in Val di Sole, e sono super gasata al pensiero di gassare ancora di più!

v Ilenia Milanese
cicliste.eu

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Foto: moonhead_media

Autore
Author: Ilenia MilaneseEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stampa   Email