Giovani cicliste crescono: ecco Isabelle Fantini

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

2 novembre 2017 - Oggi vi presentiamo la quattordicenne Isabelle Fantini, ciclista esordiente secondo anno che nel 2018 passerà allieva primo anno. 
“Ho corso tutta la stagione di strada nel VO2 Team Pink (con cui sarò anche l’anno prossimo) e in questo momento sto facendo ciclocross con il Team Simec Fanton Cicli Paletti. 
Ho iniziato ciclismo all'età di 5 anni e sono sempre riuscita ad ottenere buoni risultati. Quando ero giovanissima ho vinto per tre anni il Meeting Nazionale di MTB, a gennaio 2016 sono arrivata 3ª al Campionato Italiano Ciclocross a Monte Prath.


Il 14 luglio 2016 ho avuto una bruttissima caduta in pista nel velodromo di Cento di Ferrara, in seguito alla quale sono stata in coma farmacologico per circa una settimana. Nonostante la caduta dopo circa un mese sono risalita subito in sella, ricominciando subito con le gare.

Quest'anno ho fatto una stagione in strada piena di piazzamenti e con un 8° posto al Campionato Italiano di ciclismo su strada a Comano Terme. "

La mia stagione preferita è il ciclocross, dove spero di continuare a vincere e ad ottenere buoni risultati!”

Corri in bici da 9 anni... non hai mai pensato di smettere? Nemmeno dopo la caduta?
No, non ho mai pensato di smettere.
Dopo la caduta la cosa che mi mancava di più era la bicicletta.

La brutta caduta in pista, oltre ai danni fisici, ti ha provocato delle paure o dei traumi psicologici?
Dopo la brutta caduta ci ho messo molto tempo a riprendere confidenza con il mezzo e ancora adesso a volte mi trovo in difficoltà.
Mi capita di essere a disagio sia in strada (per esempio in volata...), sia in pista. Per questo, durante tutta la corsa, sto molto attenta e concentrata. Evito di rischiare come facevo prima di cadere.

Chi e/o cosa ti ha dato la forza di risalire in sella dopo appena un mese dall’incidente?
Ho trovato molta forza con l'aiuto della mia famiglia e della mia squadra.

Sicuramente una brutta esperienza. Ma dalle cose negative ne nascono sempre di positive... è stato così?
L'unica cosa positiva è che: non mi è mai passata la voglia di andare in bici!!!

Ti alleni e gareggi su strada, pista e in mezzo alla natura. Nei tre differenti ambienti, hai riscontato situazioni di pericolo, difficoltà, carenze riguardanti la sicurezza e l’incolumità personale? Se sì, quali?
Mi alleno in tutti e tre i terreni e devo dire che mi piacciono molto e mi sono sempre trovata a mio agio.
Quello in cui ho più paura è la pista, paura dovuta esclusivamente alla caduta che ho avuto.

Cosa ti piace del ciclocross e quali caratteristiche di questa disciplina prediligi rispetto alla strada e alla pista?
Amo il ciclocross perché in questa disciplina riesco a esprimere me stessa a 360 gradi, amo il fango e gli ostacoli da affrontare.

Sei una tipa da mare o montagna?
Mi piace molto la montagna, ho una casa in Val di Sole (Monclassico).

Nel ciclismo e nella vita, quanto contano i risultati e perché?
Nella vita io mi pongo sempre degli obiettivi.
In ogni gara cerco di dare sempre il meglio di me e se va male cerco di capire cosa ho sbagliato e cosa devo correggere.

Oltre ad allenamenti e gare in bicicletta, a cosa ti dedichi?
Oltre agli allenamenti, ecc... mi piace molto stare con le mie amiche/amici.
Passo molto tempo con i miei nonni, i miei cugini e mio fratello Christian.

Cosa studi?
Frequento una scuola a Reggio Emilia (Città del Tricolore) con indirizzo comunicazioni internazionali finanza e marketing.

Isabelle nel suo futuro vorrebbe...
Sicuramente nella vita darò il meglio di me stessa per raggiungere livelli molto alti nel ciclismo.
Inoltre, mi piacerebbe fare la fisioterapista.

Tornando al presente. Come vedi il ciclismo femminile in Italia? In quali aspetti vorresti che migliorasse e per quale motivo?
Ormai in Italia conosco tutte le ragazze, con loro mi trovo molto bene.
Non penso ci sia da correggere qualcosa.

Ci fai la tua nomination (possibilmente avversaria) con tanto di motivazione…?
Scelto Sara Fiorin....
È la mia migliore amica ma soprattutto è un avversaria davvero molto forte!

Potete seguire Isabelle sul suo profilo Instagram: isabellefantini_
Le pagine Facebook dei suo team: “VO2 Team Pink” e “ASD Team Simec Fanton Cicli Paletti”

Ilenia Milanese
cicliste.eu

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Author: Ilenia MilaneseEmail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Keyword

Category

Author

Tag