Memorial Americo Severini: grande successo nel fango di Barbara

Memorial Americo Severini: grande successo nel fango di Barbara

Come lo scorso anno si è concluso con un nuovo successo organizzativo il Memorial Americo Severini di ciclocross che si è tenuto a Barbara, il rinomato borgo dell’entroterra anconetano noto per il suo Presepio Vivente.

La partecipazione alla sesta prova dell’Adriatico Cross Tour, abbinata per l’occasione al Master Uisp Ciclocross, è stata massiccia e ben oltre le previsioni, ripagando in pieno gli sforzi dell’Asd Energia Barbara (Franco Saturni e Giorgio Boria) e del Gruppo Sportivo Pianello (Maurizio Minucci), in sintonia con l’amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Riccardo Pasqualini, di concerto con la Federciclismo Marche (in presenza del vice presidente vicario Massimo Romanelli) e quella provinciale di Ancona presieduta da Federico Bastianelli.

Nella sua Barbara, è stato ancora vivo il ricordo di Americo Severini che era il faro di questa disciplina nei suoi trascorsi da atleta, tra gli anni cinquanta e sessanta, in cui si rese protagonista con le tre vittorie ai campionati italiani, oltre a un argento e ai tre bronzi ai campionati del mondo.

In contrada Coste, gli atleti (230 da Abruzzo, Umbria, Emilia Romagna, Toscana e ovviamente Marche) hanno fronteggiato le difficoltà del percorso, appesantito dalla pioggia caduta nei giorni precedenti la manifestazione, tra traiettorie al limite dell’equilibrio e scivolate sul morbido, per uno spettacolo da puro ciclocross che ha fatto “gola” a uno stradista della Trek Segafredo che nel 2021 vinse il Mondiale Under 23 in Belgio: Filippo Baroncini.

Il 22enne romagnolo di Massa Lombarda ha preso il via per la prima volta in assoluto a una gara di ciclocross come base di partenza per programmare il 2023 su strada e per mettersi alle spalle un finale di stagione tormentato da un infortunio al polso e alla clavicola destra, rimediato a fine agosto in Francia alla Bretagne Classic.

Greta Masini (Velo Club Cattolica), Chiara Moriconi (Gruppo Ciclistico Matelica), Viola Muccioli (Velo Club Cattolica) e Letizia Giovannelli Esposto (Alma Juventus Fano) si sono si sono messe in evidenza tra le G6 donne.

le esordienti secondo anno: Sofia Anna Caterini (D’Ascenzo Bike) e Vivian Micheloni (Bicifestival);
le allieve: Alice Pascucci (Team Bramati Trinx), Elisa Corradetti (Zhiraf Marche), Margot Buldrini (Bicifestival), Giulia Cancellieri (Bicifestival) e Valentina Maltempi (Bicifestival)
donne open: Myrtò Mangiaterra (Team Cingolani), Angela Campanari (Superbike Bravi Platform Team), Giulia Cozzari (Team Cingolani), Alice Mazzieri (Superbike Bravi Platform Team) e Giulia Giorgio (Bicifestival).

Obiettivo podio raggiunto nelle fasce amatoriali per Ania Bocchini (Team Cingolani), Sara Mazzorana (Team Cingolani) e Mery Guerrini (Team Co.Bo Pavoni) tra le donne master.

Maurizio Minucci, a nome del Gruppo Sportivo Pianello: “È riuscito un gran lavoro tra noi del Gruppo Sportivo Pianello, l’Asd Energia Barbara e l’amministrazione comunale di Barbara. Per causa di forza maggiore non abbiamo organizzato il Memorial Giancarlo Ceccacci a Pianello d’Ostra ma la rifaremo il prossimo inverno. È un segno da parte nostra ricominciare a vivere come prima e ad organizzare manifestazioni sportive per il nostro territorio fedelmente legato alla bicicletta”.

Giorgio Boria per conto dell’Asd Energia Barbara: “Abbiamo voluto a tutti i costi prenderci l’onore di organizzare questa manifestazione e lo abbiamo fatto con orgoglio insieme al Gruppo Sportivo Pianello e all’amministrazione comunale di Barbara dopo i tanti disagi legati all’alluvione. Finalmente ripartiamo con lo sport e questo è stato l’obiettivo primario per continuare la tradizione nella terra natale di Americo Severini, nonché un obbligo morale portare avanti questa gara e farla crescere nei prossimi anni”.

Riccardo Pasqualini, sindaco di Barbara: “Ci siamo messi alle spalle due mesi difficilissimi e non vedevamo l’ora di organizzare la nostra manifestazione di ciclocross come segnale importante per la nostra comunità. Il fango dell’alluvione ha portato vittime e distruzione a settembre ma quello del ciclocross, come rovescio della medaglia, è spettacolare. Oltre a ricordare tutte le persone che hanno perso la vita, ci sentiamo in dovere di farlo anche per Americo Severini con tutto l’affetto possibile”.
Classifiche complete sul portale Endu a questo link https://www.endu.net/it/events/memorial-americo-severini/results

Comunicato Stampa Adriatico Cross Tour

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email

Related Articles