mondositiscommesse

Giochi Olimpici: l'impavida Kiesenhofer anticipa le grandi: Van Vleuten d'argento, Longo Borghini ottimo bronzo

Giochi Olimpici: l'impavida Kiesenhofer anticipa le grandi: Van Vleuten d'argento, Longo Borghini ottimo bronzo

L'austriaca ha attaccato ad inizio gara e in compagnia di cinque ragazze riescono a guadagnare un vantaggio di 11 minuti prima di lanciare il suo secondo attacco sul passo di Kagosaka a 41 km dalla fine e proseguire in solitaria. Il gruppo sottovaluta l'azione della triatleta biancorossa e nonostante un forte ritorno non riesce a recuperare.

Annemiek van Vleuten, seconda a oltre un minuto, pensa di aver vinto e alza le braccia al cielo. Mi lascia perplesso il fatto che il gruppetto delle inseguitrici non fosse stato informato dall'organizzazione di gara che in avanti vi fosse una fuggitiva.
Si conferma terza forza olimpica l'azzurra Elisa Longo Borghini, giunta a pochi secondi dall'olandese.
Lotte Kopecky conquista il 4° posto anticipando il gruppetto delle migliori regolata da Marianne Vos a 1'46''. Buon ottavo posto per Marta Cavalli.
Deludente prestazione per Soraya Paladin giunta a 15'55''.
Come da previsioni, opaca prova per Marta Bastianelli arrivata a 9'30'' su di un percorso a lei ostico.

L'Italia del ciclismo femminile esce a testa alta da questa prova su strada, piazzando due atlete nella top ten, conquistando un prestigioso bronzo.

Le vere sconfitte sono le olandesi, nonostante l'argento di Van Vleuten e il quinto di Vos e Anna van der Breggen nel gruppetto della Cavalli.

Non si comprendono i motivi per cui Salvoldi abbia optato per la velocista Marta Bastianelli lasciando a casa Tatiana Guderzo, più adatta ad un percorso impegnativo e in buona forma atletica.
Elisa Longo Borghini si conferma migliore ciclista italiana nelle gare dure di un giorno, Marta Cavalli una validissima alternativa in forte maturazione atletica.

Da applausi la vittoria di Anna Kiesenhofer, partita all'attacco sin dal km 0 e arrivata al traguardo a mani al cielo.

Walter Pettinati

RnkRiderTeamUCIPntTime
1 Austria 600 200 3:52:45
2 Netherlands 475 170 1:15
3 Italy 400 140 1:29
4 Belgium 325 130 1:39
5 Netherlands 275 120 1:46
6 Germany 225 110 ,,
7 United States 175 100 ,,
8 Italy 150 90 ,,
9 Uzbekistan 125 80 ,,
10 Denmark 100 70 ,,
11 Great Britain 85 60 ,,
12 Spain 70 50 ,,
13 South Africa 60 40 ,,
14 Poland 50 30 ,,
15 Netherlands 40 20 ,,
16 Canada 35 15 2:20
17 Belarus 30 10 ,,
18 Poland 30 8 2:28
19 Slovenia 30 5 ,,
20 Luxembourg 30 3 ,,
21 Japan 30   ,,
22 Colombia 20   2:30
23 Germany 20   2:32
24 Israel 20   2:38
25 Netherlands 20   2:56
26 Australia 20   ,,
27 Poland 20   3:13
28 Spain 20   3:19
29 United States 20   3:22
30 France 20   ,,
31 United States 20   6:06
32 Canada 10   7:02
33 Czech Republic 10   ,,
34 Cuba 10   ,,
35 Lithuania 10   ,,
36 Canada 10   ,,
37 Norway 10   7:07
38 South Korea 10   8:23
39 Russia 10   ,,
40 Australia 10   ,,
41 Germany 10   ,,
42 Belgium 10   ,,
43 Japan 10   ,,
44 Italy 10   9:31
45 United States 10   ,,
46 Switzerland 10   ,,
47 Australia 10   ,,
48 Italy 10   15:55
DNF Trinidad & Tobago     -
DNF Mexico     -
DNF Great Britain     -
DNF Cyprus     -
DNF Ethiopia     -
DNF South Africa     -
DNF China     -
DNF Denmark     -
DNF Eritrea     -
DNF Ukraine     -
DNF Paraguay     -
DNF Belgium     -
DNF Costa Rica     -
DNF Thailand     -
DNF Australia     -
DNF Norway     -
DNF Chile     -
DNF Namibia     -
DNF Germany     -
DNF=Did not finish / DNS=Did not start / OTL = Outside time limit / DF=Did finish, no result

 

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email

Related Articles