mondositiscommesse

Tutto facile per Lorena Wiebes

Tutto facile per Lorena Wiebes

Lorena Wiebes del Team DSM conquista con padronanza la 5° tappa del Giro d'Italia. La 22enne velocista olandese, grazie ad un perfetto treno finale, ha potuto esprimere tutta la sua potenza mettendosi dietro le velociste rimaste in gara. Senza la nostra Chiara Consonni, uscita fuori tempo massimo nella cronoscalata, con Marta Bastianelli ancora in cerca della "gamba" migliore e senza un treno a disposizione, con un team DSM determinato a conquistare la vittoria, per la Wiebes è stato tutto più facile. Le italiane si sono dovute accontentare di piazzarsi alle sue spalle.

Sul podio, rispettivamente, Emma Cecilie Jørgensen (Movistar), e Marianne Vos (Jumbo Visma).Ben cinque italiane tra le prime dieci, rimaste a sprintare all'aria aperta: 5° Marta Bastianelli (Alé BTC Ljubljana), 6° Maria Giulia Confalonieri (WNT ), 7° Sofia Bertizzolo (Liv Racing), 8° Eleonora Camilla Gasparrini (Valcar Travel & Service), 9° Maria Vittoria Sperotto (Monex).

Da risaltare l'azione solitaria di Matilde Vitillo (BePink), raggiunta da un gruppetto di inseguitrici, tra cui anche la compagna di squadra Silvia Zanardi, e da Mariia Novolodskaia (A.R. Monex), Noemi Lucrezia Eremita (SBT Isolmat Premac Vittoria), Giorgia Vettorello (Top Girls Fassa Bortolo) e Federica Piergiovanni (Valcar Travel & Service). Le sei battistrada al comando raggiungono un vantaggio massimo di 2'16” sul gruppo.

Quando manca l’ultimo dei quattro giri alla conclusione, nel gruppo che insegue sono molto attive le atlete della Movistar e del Team DSM nel tentativo di riportarsi sulle fuggitive. A meno 20 km all’arrivo, il ritardo del gruppo si riduce a 58”. A 15 km dall’arrivo, si registra il tentativo di Mariia Novolodskaia che la porta ad acquistare tempo e terreno prezioso dalle compagne di fuga (5”). Intanto il gruppo che insegue si avvicina sempre di più.

E’ Silvia Zanardi l’autrice di un attacco, non andato a buon fine, per riportarsi sull’atleta della A.R. Monex. Una caduta a 7 km dall’arrivo coinvolge una decina di atlete tra cui Silvia Zanardi e Matilde Vitillo. Le atlete, senza conseguenze, risalgono in sella. Ai 3.5 km dall’arrivo il gruppo è di nuovo compatto.

Sul traguardo è Lorena Wiebes, portacolori del TEAM DSM ad avere la meglio. Una tappa veloce, corsa alla media di 42.575 km/h realizzati in 2h49’15”.

MAGLIA ROSA /ASG – ATHLETIC SPORTS GROUP (Classifica Generale Individuale a Tempi) Anna van der Breggen (SDW - TEAM SD WORX)

MAGLIA CICLAMINO / SELLE SMP (Classifica Generale Individuale a Punti) Anna van der Breggen (SDW - TEAM SD WORX)

MAGLIA VERDE / EFFEBIQUATTRO MILANO (Classifica Generale GMP della Montagna) Elise Chabbey (CANYON//SRAM RACING),

MAGLIA BIANCA/ FEDEGROUP (Classifica Generale individuale a tempi Giovani) Niamh Fisher-Black (SDW - TEAM SD WORX)

MAGLIA AZZURRA/ GSG (Migliore Italiana della Classifica Generale Individuale a Tempi) Erica Magnaldi (WNT - CERATIZIT - WNT PRO CYCLING TEAM)

https://www.raiplay.it/programmi/giroditaliadonne

Domani, mercoledì 7 luglio su Eurosport 1 differita alle ore 9.30

Dove vedere il Giro d’Italia Donne 2021 mercoledì 7 luglio
Digital Network e Social Network di PMG Sport:
www.giroditaliadonne.it
www.pmgsport.it
www.facebook.com/PMGSportLive/
www.instagram.com/pmgsportlive/
www.youtube.com/channel/UCCuNpZUFKAaQIlyLt5-bp_g

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email

Related Articles