La Liegi-Bastogne-Liegi chiude la campagna delle Classiche del Nord

La Liegi-Bastogne-Liegi chiude la campagna delle Classiche del Nord

La grande campagna delle Classiche del Nord della A.R. Monex Liv Women's Pro Cycling Team era iniziata giovedì 25 marzo con la Oxyclean Classic Brugge-De Panne ed esattamente un mese dopo, domenica 25 aprile, si concluderà con quella che viene chiamata "la decana", la Liegi-Bastogne-Liegi.

Nelle otto gare già disputate, praticamente una ogni tre giorni, la squadra si è distinta con buone prestazioni ma adesso il livello della sfida diventa ancora più alto: sulle côtes delle Ardenne, infatti, la formazione italiana sarà chiamata a difendere la maglia azzurra di leader della classifica giovani dell'UCI Women's World Tour appena conquistata da Maria Novolodskaya al termine della Freccia Vallone. Il percorso si adatta alla giovane e talentuosa ciclista russa: in totale sono 141 chilometri con sette salite, tra cui la Côte de la Redoute (2100 metri al 8.9%) e la Côte de la Roche-aux-Faucons (1300 metri al 11%) come quelle più celebri ed impegnative.

Per la Liegi-Bastogne-Liegi la A.R. Monex Liv Women's Pro Cycling Team si affiderà allo stesso blocco che bene ha fatto nelle ultime settimane, con un solo cambiamento rispetto alla Freccia Vallone: Maria Novolodskaya avrà al suo fianco la connazionale Maria Miliaeva, la cubana Arlenis Sierra, la vicentina Katia Ragusa, la spagnola Eider Merino e la messicana Yareli Salazar che prenderà il posto di Maria Vittoria Sperotto per quest'occasione. Ricordiamo che dopo sette prove disputate, la classifica giovani dell'UCI Women's World Tour è ancora cortissima ed al momento Novolodskaya si trova in prima posizione con 16 punti, la danese Emma Norsgaard la segue a quota 14 e la francese Evita Muzic è terza a 12.

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email

Related Articles