Le velociste si scaldano per la Scheldeprijs

Le velociste si scaldano per la Scheldeprijs

Quella del Giro delle Fiandre è stata una gara abbastanza sfortunata per la A.R. Monex Liv Women's Pro Cycling Team con un doppio problema meccanico a mettere fuori dai giochi la cubana Arlenis Sierra, ma l'occasione per rifarsi arriva subito: domani la squadra presieduta da Maurizio Fabretto sarà infatti al via della Scheldeprijs, una prova che in un certo senso chiude la prima parte della Campagna del Nord.

Il percorso è lungo 136 chilometri, è completamente pianeggiante e quindi molto adatto ad un arrivo in volata a ranghi compatti: un fattore di difficoltà potrebbe però essere il grande freddo con la possibilità di avere addirittura qualche fiocco di neve al mattino nella zona di Schoten dove si disputerà la Scheldeprijs.

Domani per la A.R. Monex Liv Women's Pro Cycling Team sarà Katia Ragusa a prendersi una giornata di riposo che le servirà anche per recuperare al meglio in vista delle corse successive, e la squadra punterà quindi forte sulla volata e sul treno formato da Arlenis Sierra, Yareli Salazar e Maria Vittoria Sperotto che ha sicuramente il potenziale per lavorare bene nell'ultimo chilometro. In gara ci saranno anche la giovanissima francese Jade Teolis e le due atlete russe Maria Miliaeva e Maria Novolodskaya.

In foto: Yareli Salazar guida la squadra in allenamento © Roberto Renteria/AR Monex Pro Cycling Teams

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email

Related Articles