Internazional Piceno Sprint Cup 2017: la fine di una storia?

Rischia di scomparire l'unico velodromo della Marche per far spazio al nuovo campo sportivo.
Ascoli Piceno, 9 e 11 agosto 2017 - Con l'“International Piceno Sprint Cup - UCI CL2” tenutosi lo scorso 11 agosto, si sono concluse le due giornate marchigiane dedicate al ciclismo su pista al velodromo Monticelli di Ascoli Piceno.

Venerdì, si sono confrontati i migliori velocisti per le categorie internazionali Donne Élite e Uomini Èlite nelle specialità Sprint, Keirin, Point Race, Scratch, Elimination, provenienti da Italia, Spagna, Irlanda, Grecia, Romania e Argentina.

Una riconferma per Maila Andreotti (Jam’s Bike Team Buja), che, con in mano i due titoli italiani Velocità individuale e Keirin vinti nella prima giornata, sale sul gradino più alto del podio del Keirin e sul secondo della Velocità.

Per la specialità Keirin donne, completano il podio Federica Capponi (Born to Win) e a Robyn Stewart (Irlanda), rispettivamente al secondo e terzo posto.

Nella velocità, la friulana si posiziona tra l’irlandese Robyn Stewart, prima, e Federica Capponi (Born To Win), terza.


Sono state tante le gare giovanili in programma nei due giorni, con i seguenti migliori piazzamenti:

GIOVANISSIME UNDER 13:
9 ago - SCRATCH
Giada La Cioppa (Asd Silvestro La Cioppa-Functional Fit Kids) nella G4 femminile e Cristina Curzi (Pedale Rossoblù Picenum), unica esponente della G6 femminile.


DONNE ESORDIENTI:
9 ago - SCRATCH
Sara Fiorin (Cicli Fiorin Cycling Team Asd), Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink) e Sara Gorini (Alma Juventus Fano)

11 ago - SCRATCH E CORSA A PUNTI
Sara Gorini (Alma Juventus Fano)


DONNE ALLIEVE:
9 ago - SCRATCH
Ylenia Fiscarelli (Cicli Fiorin Cycling Team Asd), Noemi Lucrezia Eremita (Team Di Federico Blue), Letizia Brufani (GS Lu Ciclone)

9 ago - CORSA A PUNTI
Noemi Lucrezia Eremita (Team Di Federico Blue), Letizia Brufani (GS Lu Ciclone) e Ylenia Fiscarelli (Cicli Fiorin Cycling Team Asd)

11 ago - SCRATCH
Letizia Brufani (GS Lu Ciclone), Sofia Giorgini (GC Osimo Stazione) e Giorgia Simoni (OP Bike Porto Sant’Elpidio)

11 ago - CORSA A PUNTI
Letizia Brufani (GS Lu Ciclone), Giorgia Simoni (OP Bike Porto Sant’Elpidio) ed Elisabetta Mamerti (OP Bike Porto Sant’Elpidio)


DONNE JUNIORES:
9 ago - VELOCITÀ
Valeria Pompei (UC Porto Sant’Elpidio-Monte Urano) e Chiara De Luca (Born to Win)

11 ago - SCRATCH
Anastasia Carbonari (UC Porto Sant’Elpidio-Monte Urano), Valeria Pompei (UC Porto Sant’Elpidio-Monte Urano) e Caris Cosentino (Born to Win)

“La storia non si cancella”.
Sono le parole di Claudio Ceci - presidente del Centro Pista Ascoli, che ha dichiarato di aver preparato le due giornate marchigiane anche con lo scopo di “evidenziare e confermare la possibilità di organizzare qualsiasi tipo di evento di rilievo (ad esclusione di Mondiali ed Europei) presso il velodromo ascolano”.
Il progetto per l’intervento di riqualificazione urbana del quartiere Monticelli in cui rientra la sistemazione del complesso sportivo comunale, prevede, infatti, la demolizione della pista asfaltata del velodromo, per far spazio al nuovo campo sportivo.
Tanti i risultati ottenuti nell’unica pista presente nella Regione Marche, punto di riferimento per tutto il centro-sud.

Sono ancora molte sono le potenzialità di una struttura come questa. Sarà già scritta la parola fine?


Ilenia Milanese
cicliste.eu

Autore
Author: Ilenia MilaneseEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stampa   Email