Formigine, città del ciclismo in rosa

Formigine, città del ciclismo in rosa

Il 29 e il 30 agosto saranno impegnate le ragazze delle categorie Esordienti, Allieve (sabato), mentre domenica si svolgerà la prova Open (Junior Under Elite).
"Formigine dal ciclismo femminile ha ricevuto tanto, grazie a questa tradizione dal 2015 ha permesso di fare conoscere il nostro territorio, era giusto in questo momento di mettersi a disposizione del movimento”, queste le parole del primo cittadino di Formigine la dott.ssa Maria Costi.

 

Sarà una due giorni il 29 e 30 agosto che vedrà impegnate le ragazze delle categorie Esordienti, Allieve (sabato), mentre alla domenica la prova Open (Junior Under Elite) sulle strade formiginesi. A curare l’impegnativa manifestazione la US Formiginese guidata dal presidente Franco Machì, con la collaborazione dell’associazionismo locale.

Ed è proprio il presidente che sarà anche il direttore di corsa a fare il punto della situazione organizzativa, “quando a metà luglio l’assessore allo sport Paolo Zarzana ci ha convocati per chiedere se alla luce dei protocolli del CTS ci fosse la possibilità di organizzare il tradizionale appuntamento la prima reazione è stata quella di pensare che non ci fossero le condizioni in particolare con tutte le fasi principali sulla storica piazza dinnanzi al castello. continua Machì “poi la passione e la voglia di provarsi a mettere in gioco dopo che si è dovuto rinunciare all’intera programmazione organizzativa del 2020, (ricordo che quasi alla vigilia è saltato il GP Città di Nonantola, il GP Fioritura a Vignola, la Marano Ospitaletto e la Modena Pavullo) ha preso il soppravvento, ho avuto la possibilità di prendere parte come autista al ExtraGiro ed ho potuto toccare con mano il piano operativo, e con il comandante della Polizia Locale il dott. Marcello Galloni si è andati ad approntare un piano per tenere la manifestazione nel cuore del paese.

“Siamo a buon punto, un piano operativo nel centro di un paese nel rispetto dei protocolli è totalmente diverso da una manifestazione su un percorso chiuso (autodromo o zona industriale) è necessario trovare il giusto equilibrio con le esigenze di un paese (34.000 abitanti) ed è anche per questo che la manifestazione si svolgerà su due giorni, con tutti gli esercizi commerciali che saranno raggiungibili attraverso ad appositi corridoi, compreso l’ingresso al castello”.

Purtroppo non sarà come nelle passate edizioni con l’accoglienza delle atlete ospiti per il pranzo, il momento pandemico non lo permette, ma il calore degli sportivi locali non mancherà.

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email