Ultime Gare

Heighlights

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Per la prima volta nella storia del ciclismo a cronometro, una donna americana, Chloe Dygert-Owen, riesce ad annullare la naturale disparità di performance tra uomini e donne, spodesta le olandesi volanti dal gradino più alto del podio e si posiziona al 12° posto della classifica degli uomini Under 23.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Rottanova di Cavarzere (Venezia) - Affermazione della bellunese e campionessa italiana Giorgia Marchet (Rudy Proyect) che ha distanziato la trevigiana Enrica Furlan e la veronese Tamara Fabbian.
La competizione è stata organizzata dalla Mtb Tuttinbici e del Comitato Cittadini di Rottanova con la regia di Graziano Garbin e di Luciano Martellozzo (quest'ultimo protagonista al rientro a casa di un incidente stradale per fortuna senza gravi conseguenze n.d.r.).

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sul percorso non per specialisti della crono Camilla è ancora protagonista ma si ferma a 4" dal bronzo. Ottava Sofia Collinelli.
Le lacrime di Camilla Alessio fotografano lo stato d'animo della spedizione azzurra al termine della prova a cronometro delle donne juniores ai Mondiali di Ciclismo Yorkshire 2019, che ha regalato ancora un quarto posto.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Foratura di Elisa Longo Borghini proprio ai piedi della salita principale. Italia è quarta. Viviani: "Come gruppo dobbiamo essere orgogliosi della nostra gara. Solo la foratura ci ha impedito di salire sul podio"
ll Mondiale della Nazionale di Ciclismo strada Yorkshire 2019 comincia con quarto posto pieno di rimpianti. La staffetta mista composta da Edoardo Affini, Davide Martinelli, Elia Viviani, Elena Cecchini, Tatiana Guderzo e Elisa Longo Borghini chiude alle spalle dell'Olanda, prima campionessa del mondo di questa specialità, Germania e Gran Bretagna.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Offida sempre più fulcro dei grandi eventi del ciclismo nazionale ed internazionale e il Giro delle Marche in Rosa ha scelto la patria del merletto al tombolo per celebrare le protagoniste della breve corsa a tappe che ha consacrato sul podio più alto la trevigiana Soraya Paladin (Alè Cipollini Team) nella versione “pigliatutto” nella terza ed ultima frazione scavalcando Marta Cavalli (Valcar Cylance Cycling) grazie agli abbuoni in palio all’arrivo e ai traguardi volanti.

Add a comment

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La portacolori della Valcar ha battuto con uno sprint micidiale la temibile Chloe Hosking (Alè Cipollini).
L'ex campionessa del Mondo Juniores è stata lanciata dalla compagna Chiara Consonni che ricambia il favore ricevuto in Belgio. Sfortuna caduta, senza conseguenze, di Martina Fidanza che scivola sul liscio aslfato dell'ultima curva che immetteva sul rettifilio d'arrivo.

Add a comment

Keyword

Category

Author

Tag

no-doping
si-salvaciclisti
no-violenza
no-razzismo
Cicliste.eu © 2020 - PROMOITALIA [PETTINATI COMMUNICATION]