Si stacca la pedivella ma le avversarie ...

L’arrivo con una gamba sola di Annalisa Frulli al Trofeo Canestrelli e la sportività che regna nel ciclismo femminile.
Annalisa Frulli ricorderà per tutta la sua vita il 9 aprile del 2017. L'atleta della Quarrata Bike prende il via al Trofeo Canestrelli, la gamba è buona e la grinta non manca mai. Lungo il percorso Annalisa  non perde le prime posizioni del gruppo e anche lungo la salita rimane con le prime. Galvanizzata dalla sua prestazione, tenta d'involarsi lungo la discesa ma le prime non si fanno sorprendere. Tutto da rifare. L'importante è esserci e giocarsi ogni carta a disposizione.

Mancano solo 10 km al traguardo quando la sfortuna posa gli occhi proprio sulla protagonista di giornata, che in cuor suo spero di sorprendere le avversarie e soprattutto se stessa. Il pedale destra si stacca di netto e con lui crollano le speranze di vittoria. 

Oggi al Memorial Canestrelli (domenica 9 aprile) giornata un po sfortunata (dice Annalisa Frulli del Quarrata Bike Asd), tenere la ruota della prima avversaria per tutta la salita, con scatti e progressioni, per poi avvantaggiarsi in discesa e farsi riprendere, ma è qui che la sfortuna arriva, si stacca il pedale di netto, potevo giocarmi la volata. "Gli ultimi 10 chilometri fatti con una gamba sola, quella dove ho avuto l’incidente, continuare a pedalare che potenziamento!!! ?????? .. però sono contentissima lo stesso, perché oggi ho visto grandi gesti di Sportività, un grazie lo devo alla mia super amica Stefania Bagnoli dell’Asd Tricycle Colonna, alle due professioniste della Giusfredi e a Lelio Cassettari per avermi portata al traguardo dandomi una grossa mano e avermi dato la possibilità di arrivare comunque seconda!!! Senza di loro sarebbe stato un problemino! ???? grazie grazie davvero!!! Il bello del ciclismo è proprio questo! ?MAI MOLLARE! ??????…." dirà sul suo profilo facebook la brava Annalisa che perde anche il secondo posto acquisito al traguardo, lasciato da Stefania Bagnoli, per un errore d’iscrizione e per questo non ha potuto nemmeno ritirare il premio.

Una domenica da ricordare e far conoscere per la grande sportività, unica, che si può gustare con lo spert femminile.

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email