Il mondo di Giulia Aimi, ragazza riflessiva e razionale con tante passioni

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Oggi vi presentiamo la storia di Giulia Aimi, ciclista diciottenne della VO2 Team Pink. Una ragazza riflessiva, con tante passioni, che riesce a portare avanti con razionalità e, nonostante la sua giovane età, con saggezza. Si potrebbe definire la "donna" dei sogni... e leggendo il suo racconto scoprirete il perchè!

 

“Il mio primo approccio con il ciclismo l’ho avuto alla tenera età di 8 anni – ci racconta Giulia - una passione che mi è stata trasmessa da mio papà, ex ciclista nelle categorie giovanili.

Con l’inizio della mia “carriera” ciclistica si è conclusa quella pallavolistica che praticavo da qualche anno e che amavo molto, ma il ciclismo ha avuto quel qualcosa in più che mi ha portato a preferirlo al gioco con la palla. Sono ben 9 anni che lo pratico, ho iniziato nella categoria G3 e oggi sono Juniores del secondo anno.”

Giulia ci racconta i suoi nove anni in sella ad una bici…
“In questi 9 anni, alla bici da strada, ho alternato la bici a scatto fisso in pista, sia d'inverno sia durante l’estate e a fine stagione, sono passata in sella alla MTB, facendo qualche gara e divertendomi molto.”

Non solo bici..
“Quest’anno ho provato una nuova esperienza: quella da Miss. 
Ho iniziato questa avventura ad una gara di Ciclocross a Cremona, e successivamente sono stata chiamata alla presentazione di una squadra dilettantistica, il Velo Club Cremonese. 
Era un’esperienza che mi sarebbe sempre piaciuta fare e finalmente ho avuto l’occasione di provare e spero anche in altre occasioni.”

Obiettivo diploma
“Sto studiando presso l’Istituto di Agraria, sono in quinta superiore ma penso che finite le superiori non andrò avanti con l'università, perché studiare proprio non è una mia passione haha.”

Sono tesserata per la VO2 Team Pink dalla stagione 2016 (allieva)
più che un Team lo definirei una famiglia o almeno, io mi sento parte di essa. Siamo tutti molto legati sia tra noi ragazze sia con lo staff.
Poi che dire, il nostro presidente non ci fa MAI mancare nulla e questo non lo smetterò mai di dire. Mi sento molto seguita e anche compresa.”

Un DS di grande esperienza
“Andrea Collinelli, è stato campione olimpico.
Esperienza e bravura certo non gli manca e noi ragazze abbiamo un gran rapporto con lui.
È sempre molto disponibile per ogni dubbio di noi ragazze e in questa stagione ci ha insegnato molto, data la sua esperienza. ”

Una gara speciale
“Una gara che mi è piaciuta davvero tanto è stato il Giro di Campania, il nostro primo piccolo giro a tappe.
Era composto da 3 tappe: la prima tappa era una crono scalata ad Amalfi; la seconda tappa a Mercato San Severino; è terza ed ultima tappa in un circuito cittadino a Caivano.
Una gran bella esperienza.
Un’altra bella gara è stata la gara di casa a Podenzano (PC) dove siamo riuscite a raccogliere una vittoria di squadra, ma anche a Osimo Stazione, nelle Marche, dove, dopo un gran lavoro di squadra, siamo riuscite a portare a casa un’altra vittoria per il Vo2 TeamPink.”

Ciclismo mon amour
“la strada è il mio primo grande amore, in secondo piano metterei la MTB perché da davvero un gran divertimento, fa stare anche di più a contatto con la natura oltre a insegnare l’uso della bici, una cosa che torna molto utile anche nelle gare su strada.
Poi la pista, la mia specialità preferita è l'eliminazione!”

Le tue caratteristiche?
“Mi hanno sempre definita una passista veloce.”

La tua settimana da ciclista?
“Lunedì, giovedì e sabato, solitamente sono giorni di recupero dove faccio riposo passivo oppure esco a fare una sgambata per aggiustare le gambe;
Il martedì ho l'allenamento di squadra; il mercoledì faccio distanza e il venerdì lavoro dietro moto.”

E la tua settimana tipo?
“al mattino sempre la sveglia presto alle 6:00, colazione e vado a scuola dove pranzo nell’intervallo con la pasta oppure il riso. Esco da scuola, prendo il treno e torno a casa dove, una volta arrivata, mi cambio in frettissima, infilo la divisa, prendo la bici e vado ad allenarmi 2 e mezza, dipende dall’ allenamento che ho da fare. Torto a casa, studio, faccio i compiti e vado a dormire.”

Allenamenti e sicurezza stradale
“Penso che durante gli allenamenti due occhi non siano mai abbastanza, chi è al volante molto spesso pensa, secondo me, di essere padrone del mondo e di essere l’unico a circolare sulla strada.
Vetture o camion che passano a mezzo metro di distanza, con il risucchio d’aria che spesso ti mette a rischio di finire fuori strada. Oppure ci sono quelli che fanno sorpassi azzardati senza far attenzione che dal loro lato opposto c'è un ciclista.
Molti hanno un odio represso verso chiunque sia su una bicicletta quindi fanno di tutto: suonano come pazzi il clacson, fanno uscire il fumo nero dalla marmitta tanto da intossicarci, oppure tagliano nelle rotonde, non rispettano gli STOP. Ogni allenamento è un rischio.”

Cosa ti trasmette il ciclismo?
“Il ciclismo è un’emozione unica. Sin dal primo giorno in cui sono salita sulla mia bicicletta ho sentito una grande energia.”

Cosa ti sta insegnando?
“È uno sport che a me personalmente ha dato molto sia come valori di vita, che mi hanno permesso di diventare quella che sono ora, sia a non mollare al primo ostacolo. Insegna ad essere competitiva ma allo stesso tempo di saper perdere, ad essere altruista e rispettosa dell’altro. Anche grazie alle persone speciali che fino adesso ho conosciuto nell’ambiente.”

Quali sono i tuoi obiettivi futuri nel ciclismo?
di preciso non ho nulla di prefissato, ma sicuramente di migliorarmi ancora e fare una bella stagione 2019 con magari qualche soddisfazione in più.

Cosa faresti per dare maggiore visibilità al ciclismo femminile?
Bhe nel mio piccolo, promuovo il ciclismo femminile attraverso i social, dove tutti hanno la possibilità di vedere in cosa consiste, i lunghi ed interminabili viaggi che facciamo ogni domenica per andare a correre oppure con qualche video o foto quando sono in allenamento. Anche attraverso la pagina della squadra _vo2teampink_ dove mostro i risultati o comunque mettiamo foto della squadra dove chiunque può seguirci.

 Che ne pensi della legge che proibisce alle donne di poter diventare professioniste?
“Penso che non sia giusta affatto, non riesco a capire perché dobbiamo avere regole così diverse dai maschi, non abbiamo niente in meno di loro.” 

La tua famiglia ti sostiene?
“I miei genitori, sin da quando ho iniziato la prima volta, mi sostengono sempre e fanno anche i salti mortali per farvi svolgere al meglio questa mia passione.
Mio papà mi segue sempre ogni gara, fa anche parte della squadra come accompagnatore ma diciamo che è un tutto fare: se il meccanico ha bisogno ad esempio lo aiuta a gonfiare le ruote, oppure ci prepara le borracce per la partenza e poi lo troviamo anche lungo il percorso a fare il rifornimento.”

Sono genitori invadenti?
“No, assolutamente! nessuno dei miei genitori è invadente.”

Figlia unica?
Si, sono figlia unica, e come tale vengo anche viziata hahaha

Sei superstiziosa?
“No non sono superstiziosa e non credo nei rituali porta fortuna.”

I suoi sogni?
I miei sogni erano di diventare una pallavolista di alto livello e di fare il Giro Rosa hahaha,… avevo diciamo tanti sogni. Sognavo di viaggiare e scoprire posti nuovi e questo sogno grazie al ciclismo si sta avverando.”

Che bambina era Giulia?
“Ero una bambina un po' pazza e iperattiva che non stava ferma un secondo.”

E adesso che sta diventando grande?
“Ho un carattere abbastanza chiuso a primo impatto, soprattutto con le persone che conosco poco, mentre con le persone a me care ho un carattere molto buono e disponibile.
Uno dei miei difetti penso che sia che a volte sono troppo buono mentre pregio penso sia la mia trasparenza nel dire le cose.
Mi definirei una persona parecchio riflessiva che istintiva. Penso molto prima di agire. “

Credi nell’amicizia?
Credo molto nell’amicizia, i miei migliori rapporti li ho creati grazie a questo sport che mi ha insegnato che l’amicizia va oltre al colore della maglia.”

La vita privata di una ciclista?
“Diciamo che la mia vita privata, durante la stagione ciclistica, ha poco tempo a disposizione per fare la vita di una ragazza che non pratica sport agonistico, però, finita la stagione mi piace andare a ballare, uscire, fare shopping.... tanto shopping e rilassarmi.

Come vedi il tuo futuro?
“Ho provato diverse volte a pensare al mio futuro, ma non riesco a pensare a qualcosa in particolare.... spero di scoprirlo vivendo.”

Hai iniziato a fare la ragazza immagine, che valore ha per te la bellezza?
“La bellezza conta sicuramente però oltre all’aspetto, quello secondo me conta molto è la bellezza interiore, a com'è una persona dentro.”

Ti senti osservata (per la bellezza)?
“Bhe, diciamo di si, però non mi infastidisce.”

Ti piacerebbe continuare a fare la ragazza immagine?
“Si, perchè mi piace la moda e sono sempre al corrente delle tendenze. L’idea di fare da ragazza immagine e fashion blogger mi piacerebbe molto.”

Walter Pettinati

PH Simone Nespoli

plg_search_sppagebuilder
Categorie
Search - Content
Search - Tags

 

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
no-doping
si-salvaciclisti
no-violenza
no-razzismo
Cicliste.eu © 2018 - PROMOITALIA [PETTINATI COMMUNICATION]