Tra studio, Ciclocross, MTB, pista e strada brilla il sorriso di Sylvie Truc

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sylvie ha 16 anni e frequenta la scuola superiore Ragioneria AFM (Amministrazione Finanza e Marketing) ad Aosta.
Ha iniziato ad andare in bici da G2 con il papà, grande appassionato di ciclismo, ma solo da G4 ha iniziato a confrontarsi nelle gare. Studia Finanza & Marketing, segue la moda, ha le idee chiare e la giusta determinazione per affrontare quattro diverse discipline del ciclismo con impegno e successo.

"All'inizio la bici non era entrata tra le mie "ambizioni" - ci confida Sylvie - e non mi piaceva molto perché facevo anche altri sport come lo sci di discesa e l'atletica.

Con il passaggio nella categoria esordiente ho deciso di continuare a fare le gare anche se dentro di me ero combattuta nella scelta tra bici e sci (tra l'altro ho cominciato le gare a fine aprile dopo aver concluso le gare di sci). Cosi mi sono presa un anno di prova. "

Esordio con successo e soddisfazioni
"In quell'anno ho vinto la mia prima gara in assoluto di bici: ho vinto il Campionato Italiano di MTB. E da lì qualcosa è scattato e ho capito che potevo farcela.
Lo stesso anno ho fatto anche la mia prima gara su strada: ho partecipato al Campionato Italiano dove mi sono piazzata al 16 posto. E' stata la mia prima volata e non sapevo come comportarmi ahahah."

Il Ciclismo e le sue discipline prendono il posto dello Sci
"Sono nata in MTB con la Cicli lucchini, squadra della Val'Aosta. Dopo di ché ho voluto provare con la strada e mi è piaciuta sempre di più fino ad arrivare al punto di passare, in questa stagione da allieva, al settore strada con la Racconigi Cycling team che è una squadra femminile Piemontese con sede in provincia di Cuneo. "

Non solo strada...
"In questo inverno ho praticato anche l'attività di ciclocross; anche questa disciplina mi è piaciuto molto anche se, a causa della tanta neve, non ho potuto allenarmi per disputare con ambizioni di successo le gare.
Sempre per fare allenamento vado al "velodromo Francone" per allenarmi con la bici da pista."

E lo sci?
Non pratico più sci a livello agonistico, mi piace andare a fare sci e alpinismo con mio papà oppure un po di allenamento con lo sci di fondo."

Traguardi raggiunti
"Ho vinto per quattro anni il campionato italiano di mtb;
due secondi posti al campionato italiano su strada: da esordiente di 2 anno e anche quest'anno (allieva) ho mancato la vittoria per un soffio"
vittorie a varie coppa italia di mtb;
Seconda e terza classificata alla classica del Ghisallo;

Vita privata e studio
"Con la scuola riesco a combinare tutto bene, riesco ad organizzare e calcolare bene i tempi. Vita privata? bici e scuola occupano quasi del tutto il mio tempo, esco poco con gli amici ma non mi pesa perché faccio quello che mi piace."

Grazie ai sacrifici della mia famiglia
"La mia famiglia mi è vicina, anche a loro piace la bici. Mi seguono durante tutte le gare a meno che non siano veramente troppo lontane... abitiamo in Valle d'Aosta e le gare sono spesso fuori dalla nostra regione. Ma la mia famiglia comunque fa molti sacrifici per me."

Consiglieresti la bici ad una tua amica?
"Si perché è uno sport molto bello, però deve avere passione e le deve piacere e deve essere disposta a sacrificarti e faticare per raggiungere il successo."

Cosa ne pensi del ciclismo femminile?
"Secondo me si sta sviluppando anche se lentamente. In Italia ci sono molte atlete che stanno ottenendo risultati e che si fanno valere in tutto il mondo e questo influirà positivamente su di una maggiore promozione di tutto il movimento."

Attività per passione o professionistica?
"Secondo me la passione ci deve sempre essere, altrimenti non si va da nessuna parte, figuriamoci nel professionismo."

Cosa pensi di chi fa uso di prodotti doping?
Credo che usare quelle sostanze non abbia alcun senso. Non ha senso vincere da dopati, non c'è nessun gusto. Bisogna far bene dando il massimo che un'atleta può dare. Usando le proprie capacità fisiche e mentali.

Vincere o partecipare?
"Vincere!"

Settimana tipo di allenamento
"Quando c'è scuola ovviamente mi alleno al pomeriggio anche se devo organizzarmi bene dato che ho due rientri scolastici a settimana dalle 14:20 alle 15:00.
Devo suddividere gli allenamenti tra la mtb e la strada."

Hai un ciclista uomo e donna che ammiri?
"Si, Pauline Ferrad Prevot perché lei è riuscita a vincere i mondiali di tre discipline diverse che io pratico: MTB, strada e ciclocross.
E Poi Mathieu Van Der Poel perché anche lui pratica più discipline."

Le tue caratteristiche di ciclista
"Mi definisco sicuramente scalatrice, anche se quest'anno sono migliorata molto anche in volata."

Ci tieni a ringraziare chi...?
"La mia famiglia che mi supporta sempre e che fa molti sacrifici per me."

Cosa manca nel ciclismo femminile
"Secondo me nel ciclismo femminile manca la parità rispetto agli uomini. Le gare dovrebbero essere trasmesse in televisione in modo che tutta la gente sappia che esistono gare importanti anche per le donne."

Come vedi la tua vita futura
"Spero di andare avanti con il ciclismo e di terminare gli studi e strada facendo cercherò di costruire il mio futuro."

Un ringraziamento con stima per la giovane Sylvie che riesce a passare da una bici all'altra con facilità e tanta passione e voglia di migliorarsi.

Walter Pettinati

plg_search_sppagebuilder
Categorie
Search - Content
Search - Tags

 

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
no-doping
si-salvaciclisti
no-violenza
no-razzismo
Cicliste.eu © 2018 - PROMOITALIA [PETTINATI COMMUNICATION]