Valentina Basilico, una simpatica "casinara" che punta in alto

In questa intervista vi parlerò di una ragazza straordinaria, molto forte, con tanta voglia di puntare al successo. Tra queste righe lei si racconta così:
Sono Valentina Basilico, ho 15 anni  e vivo a Cabaiate nel comasco. Ho iniziato a correre in bici quando avevo 7 anni. Questa passione é nata grazie a un amico di mio papà che vedendomi girare continuamente in bici mi propose di provare una bici da corsa. La settimana successiva ero a correre con questa nuova bici.


Subito mi sono innamorata del ciclismo e non ho più potuto smettere, da lì ho iniziato a correre e anno dopo anno sono cresciuta sia fisicamente che mentalmente e spero, andando avanti, di riuscire a migliorare ancora perché come si dice: non si smette mai di imparare.

Gareggio per la S.C. Cesano Maderno da ormai 3 anni, ci sono entrata perché mi aveva fatto un’ ottima impressione ad alcuni dirigenti ma soprattutto per stare e correre con una mia amica. Grazie a questa società sono riuscita a raggiungere successi importanti come il campionato Italiano e la vincita di alcune gare che per me hanno un grande valore. “

Qual è stata la gara che ti ha suscitato maggiori emozioni?
“La gara che mi ha segnato di più è stata sicuramente l’italiano: è un traguardo raggiunto grazie a tutta la squadra e anche al Team Lombardia che mi ha sempre supportato e convinta di potercela fare. Quando ho realizzato di aver vinto ero la ragazza più felice del mondo e non riuscivo a crederci.
Anche quest’anno ho vinto una gara e anche quella è stata un esperienza bellissima che vorrei riprovare nelle prossime gare che affronterò.”

La passione del ciclismo…
… me l’hanno trasmessa mio papà e mio fratello uscivano sempre usciti in bici. Appena sono cresciuta e non avevo più bisogno delle rotelle mi sono subito fatta comprare una MTB. Sin da allora si è capito che ero spericolata infatti mia mamma impazziva perché rompevo sempre ogni cosa in giardino.”

Dopo questo premessa, Valentina ci racconta di come vorrebbe continuare la sua vita, perché con coraggio e tanta forza di volontà lei

“Vorrei lasciare il segno ora ma anche in futuro in modo da continuare a sostenere questo sport: nel mio futuro spero di continuare a praticare questo meraviglioso sport che mi appassiona fin da piccola.
Sogno di passare alla categoria junior, in una bella squadra ma soprattutto spero di arrivare ancora più avanti nella categoria successiva e gareggiare con le professioniste.
Vorrei entrare nelle Fiamme Oro, che sono una squadra che ti permette di avere un lavoro quando diventi troppo “vecchia” per le competizioni.
Per spiegarmi meglio, vi faccio un esempio: grazie alle forze armate puoi diventare una loro dipendente e fare ciclismo in modo professionale, visto che in Italia le donne non possono diventare professioniste.

Per adesso continuo gli studi, frequento l’istituto Sant’Elia di Cantù e sono nel corso scientifico-sportivo che mi permette di partecipare a competizioni durante la settimana e di allenarmi senza alcun problema. Questo indirizzo mi piace tantissimo perché, dato che io sono molto sportiva, si pratica tanto sport come ad esempio pallavolo e basket ma anche i più insoliti per un istituto scolastico come surf o scacchi.
Tutto questo sport lo pratichiamo durante le sei ore che abbiamo a disposizione durante la settimana ed è proprio grazie a queste ore che quando inizio a distrarmi, nell’ora successiva c’è ginnastica e quindi riesco a ritrovare la concentrazione per le ora successive”

Cosa ti ha insegnato il ciclismo fino ad ora?
A non mollare mai e a impegnarmi per raggiungere i miei obbiettivi

Sei sempre riuscita a raggiungerli?
No, non sempre e quando succede ci sto male però c’è sempre una seconda opportunità e quando ti capita sei sempre più carica per riuscire nel tuo scopo

Chi ti dà questa forza e perché trovi sempre il coraggio di non arrenderti mai?
Beh io sono molto competitiva perciò voglio sempre sfidare gli altri e riuscire a vincere.
La forza me la danno il più delle volte i miei genitori, lo staff e le compagne che mi supportano e credono sempre nelle mie possibilità

Hai mai avuto rimpianti o qualche delusione che ti porti ancora dentro?
Si, il campionato italiano su strada di quest’anno in cui non ho potuto dare il meglio di me per un problema tecnico facilmente risolvibile che però ha compromesso tutta la mia gara

Qual è stato questo problema tecnico e perché ha compromesso la gara?
All’inizio della salita ho sbagliato a cambiare e a causa di un problema alla catena, quest’ultima è caduta e ho dovuto aspettare il meccanico che però non ha potuto aiutarmi subito perché mi trovavo dalla parte sbagliata del percorso. Nel frattempo le mie avversarie avevano già concluso la salita decisiva per l'assegnazione delle prime 10 posizioni

E cosa hai provato in quel momento, quando hai realizzato che ormai non avevi più alcuna chance di vittoria?
Un sacco di rabbia e delusione perché comunque era stata anche colpa mia.

Cosa provi invece quando sei in sella alla tua bici?
Un sacco di emozioni (come la passione che è la voglia di vincere) il coraggio e la forza che ti spingono a dare sempre di più oltre alla felicità e al divertimento perché faccio ciò che mi piace

Cosa hai provato la prima volta che hai vinto una gara?
Soprattutto felicità perché vincere è sempre bellissimo ma anche gratitudine verso le persone che mi supportano e sopportano ahahahah e tantissima soddisfazione per il risultato ottenuto.

Sopportano ?????? Come mai che combini ?
Tante cavolate hahaha e poi sono una casinara????

Del tipo?????????
Tipo... quando stiamo andando in bici e dobbiamo fare scarico io invece parto a manetta, oppure sul furgone quando torniamo dalle gare faccio un sacco di casino ????????

Cosa é significato per te indossare la maglia tricolore?
Portare in alto il mio nome e anche quello della mia società ed essere orgogliosa di rappresentarla

Se ti dicessi di parlarmi di questo sport cosa ti verrebbe più spontaneo dirmi?
Se non lo pratichi, di provarlo perché è fantastico ????

Cosa pensi di chi usa il doping?
Penso che se qualcuno dovesse vincere così non sarebbe la stessa cosa perché é barare

In che cosa ti ha fatto crescere il ciclismo?
In tutto! sia fisicamente ma soprattutto mentalmente perché ho imparato a usare la testa in qualsiasi momento e in ogni situazione che mi capiti

Che cosa ti piace di questo sport?
Mi piace andare ad allenarmi con le mie compagne facendo fatica e divertendoci, esplorare nuovi posti e vedere i paesaggi, poi anche riuscire a raggiungere importanti risultati

Il posto più bello che hai visitato?
Un lago ma non ricordo dove ????

Secondo te, c'è qualcosa da migliorare nel ciclismo?
La cosa che mi da fastidio è che le donne non sono seguite come gli uomini

E che cosa pensi del ciclismo femminile?
Che non siamo seguite dai media come dovrebbero perché alla fine le gara di maschi e femmine non sono molto diverse

Il pericolo in strada é sempre più frequente, si gioca con la vita di una persona che insegue la propria passione, cosa pensi a riguardo??
Che non dovrebbe essere così perché i ciclisti non devono andare in strada e aver paura di essere investiti. Questo succede per colpa degli automobilisti, perché non avendo la passione di noi ciclisti non ci comprendono e magari, per la fretta, fanno succedere qualche disgrazia e incidente. Anche noi dobbiamo stare attenti perché non è solo colpa loro.

Perché dici che non sia solo colpa degli automobilisti? Cosa facciamo noi?
Per esempio, a volte passiamo con il rosso o andiamo forte in paese dove c’è il rischio che magari qualche auto parcheggiata apre la portiera e ci colpisca

E cosa si potrebbe fare per avere più sicurezza in strada?
allenarsi nelle zone meno trafficate e rispettare il codice della strada e gli automobilisti dovrebbero stare molto più attenti

Perché ci tieni tanto ad entrare nelle Fiamme Oro?
Perché oltre ad essere una squadra forte contiene e ha contenuto persone che ammiro poi mi consente anche di avere un lavoro quando sarò troppo vecchia per continuare la mia carriera da ciclista

Cosa ha di speciale il ciclismo a differenza degli altri sport?
Per me l’energia che ti trasmette e la voglia di arrivare davanti a tutti ma soprattutto la cosa che è più diversa é che pedali e per una come me che gli piace farlo è bellissimo

Quali sono i consigli che dai a chi vuole iniziare a praticare il ciclismo o comunque a seguirlo?
Di inseguire il proprio sogno ma di farlo solo se gli piace davvero se no non riuscirebbe mai a raggiungere dei bei risultati

Perché è uno sport più difficile degli altri?
Perché bisogna allenarsi molto e anche bene se no non serve a nulla e poi per ottenere dei risultati devi lottare e se non ti diverti o non hai la passione difficilmente troverai la voglia di farcela

Penserai sicuramente che la tua squadra è essenziale. Cosa pensi di essa?
La mia squadra è fantastica sono con loro da quasi 3 anni ed é grazie a loro se sono riuscita a portare a casa grandi risultati e punto a raggiungerne tanti altri.
Quest’anno siamo solo due allieve ed è difficile contrastare tutti gli attacchi però la squadra ci sostiene sempre e crede che posso riuscire a fare molto meglio di quello che ho fatto forse anche più di quello che penso di poter fare. Purtroppo tra poco, forse più di un anno, dovrò cambiare squadra però i dirigenti mi aiuteranno a fare la scelta giusta e io mi lascerò consigliare dato che di loro mi fido.

Cosa pensi delle professioniste e quale tra queste prendi come esempio?
Io i professionisti non li seguo molto perché preferisco farla piuttosto di vederle, infatti non ho una professionista preferita ma le ammiro un po’ tutte e prendo esempio da tutte loro

Qual é il tuo sogno?
Per adesso vincere il Ghisallo

E... come vedi la tua vita futura?
Beh spero di continuare e vincere qualche maglia importante come quella italiana, europea e addirittura quella del mondo

Ringraziamo con simpatia e affetto la nostra Valentina per averci raccontato la sua storia, le sue vittorie e anche le sue sconfitte che le hanno lasciato qualche rimpianto !!
Giorno dopo giorno queste ragazze ci dimostrano il valore di uno sport straordinario, di come affrontano le gare e di come ognuna di loro é sempre pronta a combattere per la vittoria. Valentina é una di queste, una ragazza straordinaria che punta ad essere e diventare qualcuno per portare avanti il valore dello sport femminile !!
Ringraziamo anche i genitori per averci concesso la possibilità di aver conosciuto una persona straordinaria.

Chiara Rinaldi 

Autore
Author: Chiara RinaldiEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Stampa   Email