Trentino, mozione "Sicurezza del ciclista" approvata: C'è chi parla e c'è chi ottiene per la

Trentino, mozione "Sicurezza del ciclista" approvata: C'è chi parla e c'è chi ottiene per la

 Approvata ieri, nell'Aula del Consiglio Provinciale di Trento, la mozione che prevede sulle strade del Trentino l’installazione di apposita segnaletica per automobilisti e ciclisti per una convivenza in sicurezza.
Grazie al Consigliere Provinciale di Trento, Paola Demagri, suscitata dall'amico Maurizio fondriest, entrambi clesiani, la mozione è stata approvata con effetto immediato. Da oggi, sulle strade del Trentino, inizieranno le installazioni dei cartelli: "Attenzione - Strada frequentrata da ciclisti".

 

Un gesto di grande rispetto della provincia trentina che si schiera, senza mezzi termini, per la sicurezza della salute.

" Gli incidenti causano lacrime, la sicurezza porta salute - scrive la Signora Demagri sul suo sito web - clikka qui

La sicurezza stradale è un tema da sempre al centro del dibattito politico, soprattutto nel periodo estivo quando le strade sono percorse anche da moto e biciclette. In particolare in Trentino, dove il ciclismo è uno sport diffuso, è opportuno favorire la convivenza e la sicurezza di tutti i soggetti che utilizzano la strada e in particolare il rispetto fra automobilisti e ciclisti.

Va in questo senso la mozione depositata da Paola Demagri e dai colleghi del Gruppo PATT e intitolata “Installazione segnaletica per il rispetto delle regole stradali fra automobilisti e ciclisti in Trentino”.

“La mozione mira a far installare, soprattutto sulle strade trentine dove non ci sono ciclabili, dei segnali che servano a sensibilizzare i ciclisti e gli automobilisti al rispetto reciproco – afferma Paola Demagri – perché è solo con una strategia comune che si può migliorare la situazione”.

La proposta è quella di installare dei segnali che invitino i ciclisti a proseguire in fila indiana senza ostacolare il traffico, e gli automobilisti a superare le biciclette mantenendo la giusta distanza.

“La proposta di inserire nel codice della strada la distanza minima per il sorpasso di un ciclista è in discussione in Parlamento, mentre in altri stati europei è già stata adottata – continua Demagri – per cui ritengo sia importante intervenire subito per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’argomento. Ci sono troppi incidenti che potrebbero essere evitati, ed è nell’interesse di tutti ridurre il più possibile questo dato. E’ fondamentale tuttavia, e mi permetto di ripeterlo, che l’impegno sia uguale per tutti.” "

Il Trentino, grazie alla Signora Demagri, Maurizio Fondriest e a tutto il Congilio provinciale, ha dimostrato di voler bene a tutti i suoi cittadini e a tutti i turisti delle due ruote che scelgono il Trentino per passare le loro vacanze in serenità e nel rispetto reciproco. Trentino numer One, le altre Province e Regioni che stanno aspettando?

Walter Pettinati

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email