Il Team Rally punta ad ottenere la licenza Women's World Tour per il 2022

Il Team Rally punta ad ottenere la licenza Women's World Tour per il 2022

Il ciclismo femminile internazionale sta vivendo un momento di grande crescita professionale, aumentano le richieste d'iscrizione ai WorldTeams UCI e le nostre atlete sono costrette ad emigrare all'estero.
"È un momento entusiasmante per il ciclismo femminile e l'iscrizione al WorldTour è un passo dovuto", afferma il team manager Jonas Carney


Il proprietario del Team Rally USA ha confermato, in un'intervista rilasciata a VeloNews, che il team intende fare domanda per ottenere la licenza World Tour femminile UCI per la stagione 2022 e 2023.

“Abbiamo fatto un percorso di crescita sin dal 2007 e questo è il passo successivo", ha dichiarato il proprietario del team Charles Aaron.

Rally ha introdotto la squadra femminile nel 2012 come Optum Kelly Benefit Strategies prima di diventare Rally Cycling Women nel 2016. La squadra è attualmente a livello continentale di secondo livello, il che significa che siamo invitate solo a determinate gare del WorldTour femminile.

Nelle stagioni precedenti il programma si è concentrato principalmente sul Nord America, tuttavia in questa stagione la squadra è stata presente nelle gare europee del WorldTour femminile come La Course e Vuelta a Burgos, nonché in gare di livello 1.1 come le Navarra Classics.

Diventare squadra WorldTeam, significa essere invitati automaticamente alle gare del WorldTour. Saremo inoltre vincolate ai requisiti UCI per le Women's WorldTeams, tra cui uno stipendio minimo, ferie pagate e sostegno alla maternità.

L'attuale organico è composto da Madeline Bemis, Holly Breck, Katie Clouse, Kristabel Doebel-Hickok, Heidi Franz, Leigh Ann Ganzar, Clara Koppenburg, Poidevin, Olivia Ray, Emma White e Lily Williams. Al momento non ci sono cicliste ufficialmente iscritte al team per la stagione 2022.

Il team manager Jonas Carney ha dichiarato: “Il nostro team sta crescendo. È un momento entusiasmante per il ciclismo femminile e passare al WorldTour femminile è il prossimo passo da fare”.

La squadra ha recentemente corso il Giro d'Italia Donne, ma ha dovuto affrontare una serie di sfortune che hanno messo a dura prova il team.

Rally non è l'unico team americano ad aver dichiarato la propria intenzione di richiedere lo status WWT per il 2022. Il team Tibco-SVB ha rivelato il mese scorso che farà domanda per lo status di WorldTeam femminile per la prossima stagione dopo un aumento delle sponsorizzazioni.

L'UCI spera di raggiungere 15 Women's WorldTeams per la prossima stagione. Attualmente, ci sono nove team WWT: SD Worx, Trek-Segafredo, Canyon-SRAM, FDJ Nouvelle-Aquitaine Futuroscope, Liv Racing, Movistar, BikeExchange, Team DSM e Alé BTC Ljubljana.

Autore
Walter Pettinati
Author: Walter PettinatiWebsite: www.pettinati.comEmail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Giornalista, editore, Ex ciclista professionista, appassionato di sport, presidente del team etico virtuale cicliste.eu.


Stampa   Email

Related Articles